E3 vs GAMESCOM
Esiste anche la Fair War
29 Agosto 2016

Finite le vacanze torniamo a proporvi le nostre riflessioni attraverso le righe di un nuovo One4Week. Durante la pausa estiva il mondo del gaming non si è (fortunatamente) fermato. Infatti, lo scorso venerdì, si è conclusa a Colonia la GAMESCOM 2016 (link), fiera videoludica considerata come la scena parallela europea dell’americana e altrettanto rinomata E3.

Noi italiani, da abitanti del vecchio continente, siamo ben contenti di avere la possibilità di poter partecipare a tali eventi sul territorio europeo, vista anche la mediocrità delle corrispettive fiere nazionali (es. Milan GamesWeek).

Questo però non significa che siamo pienamente contenti di ciò a cui assistiamo. Il titolo ne è la prova lampante: E3 vs GAMESCOM, ovvero una Fair War che a nostro parere ha poco senso.

Se pur vero che ormai qualunque conferenza, annuncio e/o presentazione è fruibile in streaming grazie al rombante sviluppo tecnologico, è altrettanto vero che chiunque proverebbe un piacere maggiore nel poter assistere a questi annunci dal vivo in una sala gremita di appassionati che fremono al proprio fianco.

Senza contare che di fronte ad un display è difficile commentare “live” le emozioni con il proprio vicino di poltrona, a meno che non si abbia invitato qualche amico per condividere lo streaming.

Questa riflessione è scaturita dal fatto che grandi nomi come SONY e MICROSOFT non hanno voluto riproporre al pubblico europeo le rispettive conferenze che tanto hanno entusiasmato il pubblico dell’E3 a Los Angeles.

Come in molti hanno pensato, sarebbe stato stupida una pedissequa riproduzione, ma di sicuro coinvolgere il pubblico presentando e discutendo le evoluzioni avvenute dall’annuncio di Los Angeles ad oggi sarebbe stato un ottimo modo per mostrare la fiera europea come la degna versione di quella americana.

A nostro parare, questo ideologico conflitto tra E3 e GAMESCOM, è solo una manovra commerciale. Infatti, se analizziamo in maniera sommaria i due eventi possiamo notare come in realtà, per quanto riguarda quest’anno, l’E3 è stata la fiera dei grandi annunci (es. Xbox One S, Xbox Scorpio, Death Stranding) mentre la GAMESCOM è stata la fiera dei gameplay.

Come al solito le nostre sono solo riflessioni, condivisibili o meno, ma rimangono sempre tali e non vogliono essere una polemica.

Stay Nerds e buona settimana a tutti!


Xa
HOMETUTTI
TORNA SU