FISICAL vs DIGITAL
un dilemma soggettivo... ma non sempre
29 Febbraio 2016

Fisical VS Digital. Non è il titolo di un nuovo picchiaduro, ma il tema di cui vorrei parlare questa settimana.
Partendo dal presupposto che non esiste un’assoluta verità e che ognuno è libero di fare le proprie scelte e avere i propri gusti, io mi sento un po’ preso in giro dalle politiche di distribuzione di alcuni titoli. È davvero diventato così difficile distribuire copie fisiche dei giochi? Evidentemente molti la pensano così, privando noi poveri videogiocatori della possibilità di scegliere. Tutto nasce dal fatto che, a detta di tali distributori, molti titoli nel nostro mercato non venderebbero a sufficienza per giustificare la copia fisica. In alcuni casi forse è vero, ma di certo sta diventando un po’ una scusa per proporci giochi solo in versione digitale ma a prezzo di un’edizione fisica.

Spesso accade che molti preferiscano avvalersi della possibilità di importare i giochi ma accollandosi spese a volte non proprio giuste. Dico, se un gioco è già multilingua e venduto sia in digitale sia in edizione scatolata, che ci vuole a distribuirlo in tutti i paesi? Perché noi dobbiamo avere solo l’edizione digitale quando quella fisica è già bella che pronta e venduta tranquillamente in altri paesi? Per non parlare di alcuni casi in cui le copie fisiche sono solo in edizioni da collezione, oltretutto difficilissime da trovare, in quanto a tiratura limitata. Che odio!

Senza contare che avendo solo copie digitali non abbiamo nemmeno la possibilità di prestare o rivendere un gioco una volta terminato! Va bene la comodità, ma quello che si perde non bilancia affatto con quello che si ottiene. Voi preferite pagare 70 euro per un titolo digitale o credete sia meglio avere la copia fisica? Non vi piace l’idea di prestare o farvi prestare giochi? Sony, se ricordate, ne aveva fatto vanto all’epoca dell’uscita di PS4… Capisco chi gioca su PC, dove effettivamente spesso i prezzi dei vari store digitali sono molto allettanti, ma su console il discorso è ben diverso. Riflettete… e buona settimana.

Saty Nerds


@andibianchi
HOMETUTTI
TORNA SU