GO… POKEMON GO!
18 Luglio 2016

Quello a cui stiamo assistendo è qualcosa di profondamente malato! Orde di esseri umani che si riversano nelle strade, come zombi appena usciti dalle tombe, in cerca di cervelli da sbranare. Sembra il plot di un film orror di serie Z(!), ma è la triste realtà. Il fenomeno Pokèmon Go (a proposito, basta con questa pronuncia, non si può sentire, si dice Pokèmon, non Pokemon!!) ha infettato il pianeta terra tutto, nessuno è al sicuro. E come in Star Wars, dove la “forza” funziona sulle menti deboli, anche Pokèmon Go si è impossessato maggiormente dulle persone adulte ma con il cervello di un bambino di 10 anni! Gente che fino a ieri nemmeno sapeva dell’esistenza di questi esseri, o che al massimo prendevano per il culo i figli che ne parlavano, oggi si ritrovano a correre come forsennati tra parchi, boschi e perfino centrali di polizia (sì, avete letto bene!) per catturare l’ultimo Pokèmon apparso. Questo fa capire come ormai la mente umana sia controllata dal proprio cellulare. Non è più un oggetto che migliora la Vostra vita (si, IO me ne tiro fuori), ma un qualcosa che Vi condiziona fino ad arrivare ad assistere a certe scene, che scusate, ma sono davvero patetiche… Spero solamente una cosa, ovvero che tutti i soldi che Nintendo sta guadagnado con Pokèmon Go li re-investa nel progetto NX. Per fare VIDEOGIOCHI, quelli veri.

Stay nerds


@andibianchi
HOMETUTTI
TORNA SU