IL SEGRETO È NON AVER FRETTA
26 Settembre 2016

Oggi, e con oggi intendo in questi anni frenetici, in pochi si rendono conto che buttare in pasto ai media ogni genere di contenuto non è sempre la soluzione migliore. Per questo motivo vogliamo farvi riflettere su un vecchio, ma sempre efficace, concetto: il segreto è non aver fretta.
 
Anche il Tokio Game Show è passato e come alcuni si aspettavano è arrivata la seconda “apparizione” da parte di Hideo “keep calm” Kojima. Le sue parole sono state poche ed essenziali: “Death Stranding sarà un action game open world con funzionalità online” ed “è stato scelto l’Engine sul quale girerà il gioco”. Per noi, riassumere l’intervento di una personalità così importante in così poche parole non è stato troppo difficile. Infatti sono le stesse parole usate da Hideo per illustrare le poche ma certe novità sulla sua nuova IP.
 
Kojima è stato una mosca bianca nella conferenza SONY dove invece tutto è stato vomitato in faccia al pubblico: “eccovi la nuova PS4 (slim) e la nuova PS4 Pro (fat)”. Una mossa figlia della fretta e della necessità di riempire gli scaffali della GDO, come se la casa nipponica sentisse il fiato sul collo da parte di Microsoft senza accorgersi di aver rivolto le spalle al podio. In questo modo, esattamente come la casa di Redmond, si sono trovati a presentare due console. Risultato? Il pubblico acquisterà la versione “fat” di PS4, anziché la sorellina “slim”.
 
Fuori da questi schemi aleggia costante l’ectoplasma di Nintendo, che seguendo la via del saggio Kojima rilascia piccole pillole di quella che sarà la sua nuova ammiraglia, non disdegnando però di fare piccoli patti col “Diavolo Mobile” mettendo il proprio zampino su Pokémon GO e Super Mario Run.
In questo modo gestisce l’attesa del pubblico in vista di NX, anche se avrebbe potuto farlo rimpolpando il parco titoli delle proprie console portatili.
 
Detto ciò, anche noi vogliamo coccolarci nella vecchia e sana mentalità degli anni ’90 quando i giochi non si annunciavano anni prima mandando in overdose di hype i giocatori, ma mensilmente si leggevano riviste sulle quali si approfondiva ciò che realmente esisteva e non si speculava all’infinito rileggendo un post social durante l’happy hour.
 
Ad ognuno il proprio stile.

KEEP CALM & STAY NERDS


Xa
HOMETUTTI
TORNA SU