MILAN GAMES WE(A)K
Fare Schifo è da Fighi
19 Ottobre 2016

Che la Milan Games Week non fosse l’E3 lo si sapeva, ma che di anno in anno la manifestazione (si la chiamo VOLUTAMENTE così è perchè NON è una fiera) peggiorasse in questa maniera non era assolutamente preventivabile.

Da “fiera” di videogiochi è diventata una baracconata per youtubers, con relativi supporter al seguito, ed una serie infinita di negozi che vendono gadget di vario tipo. Senza contare il partner commerciale (UniEuro) che tra struttura e avventori si guadagnava la metà dello spazio del Padiglione 3.

Di contro, il Padiglione 4 era per metà vuoto, sfruttato come area bivacco. Cosa saggia sarebbe stato invece sfruttare tale spazio per dedicarlo agli sviluppatori Indie, evitando di ammassarli in un piccolo “quartiere” arrampicati su sgabelli e aggrappati a piccole mensole di cartongesso.

E i videogiochi? Bè, di quelli veramente pochi. Non solo, i pochi stand presenti erano assolutamente chiusi! Chiusi nel senso che per entrarci a dare un occhiata bisognava sorbirsi ore e ore di coda, con la consapevolezza che una volta dentro si hanno a disposizione pochi minuti per provare UN solo gioco, e non tutti quelli preseti all’interno dello stand.

Ma qualcuno di voi è mai stato ad una fiera VERA? In una fiera vera gli stand sono APERTI a tutti, NON ci sono negozi, e sopratutto NON CI SONO EVENTI LEGATI AGLI YOUTUBERS ne tantomeno tornei. Ad una vera fiera di videogiochi i PROTAGONISTI SONO I VIDEOGIOCHI, dove gli ospiti sono invitati a PROVARE i videogiochi.

Tutto questo per dire che alla fine della giornata ho avuto modo di vedere SOLO la live demo di The Last Guardian, e questo perchè all’apertura ancora esisteva la possibilità di vederlo. E dico vedere perchè ovviamente NON era possibile provare.

Basta, finiamola di organizzare queste pagliacciate: se vogliamo che il videogioco diventi IMPORTANTE, qui in Italia come in altri paesi, la dobbiamo smettere di organizzare eventi di questo tipo. Se prorpio ci tenete, perchè non organizzare la Milan Youtubers Week? I videogiochi lasciateli a chi vi è interessano veramente.

Se gli organizzatori volessero qualche consiglio saremo felicissimi di aiutarli, anche se per fare le cose a regola d’arte basta guardare dietro l’angolo: Colonia sembra essere un ottimo esempio senza dover attraversare l’oceano.

Addio Milan Games Week, per sempre anche se con un accenno di rammarico.

Stay Nerds


@andibianchi
HOMETUTTI
TORNA SU